Grazie a ancora Grazie…

La vita a volte è dura. E allora dopo l’ennesima mazzata ci si adegua. Per auto difendersi si erge una corazza attorno al cuore, piano piano, giorno dopo giorno, mese dopo mese anno dopo anno. E alla fine quella corazza è talmernte dura che risulta inscalfibile. E tu ti senti bene, tisenti wonderwoman perchè puoi fare tutto con distacco, puoi … Continua a leggere

31 marzo 1990

    Era un giorno di primavera come molti altri. Bello caldo e soleggiato, di quel sole avvolgente e giallo che doveva mettere solo allegria. E lei allegra lo era di sicuro ma era anche un po’ inquieta, d’altronde non sapeva cosa le serbasse il futuro e quel giorno li, rappresentava di certo una svolta importante. Guardava assorta le camelie, … Continua a leggere

La cura…

Grazie a Cristiana (CrisCir) che ha avuto un idea bellissima quella di invitare i suoi lettori a scrivere un breve racconto o una poesia a tema, l’argomento è “La cura”, mi sono cimentata, pure io, e ho scritto questo breve posticino, che mi è venuto di getto una mattina, proprio sotto la mia vigna. ***   ” Il miracolo della … Continua a leggere

Sempre la solita

Al cimitero Luca mi chiede se ho pianto quando è morta mia mamma, gli ho risposto di si ma non è vero. Poi mi dice che si ricorda di quando è volata via Sara (con lei preferisco usare questo termine) Mi ha detto che ho pianto tanto, gliel’ho lasciato credere, ma in realtà ho pianto pochissimo. Ogni tanto ci penso, … Continua a leggere

44…e sono così!

Una volta, facevo la collezione delle carte “Love is…” Ricordo che una diceva: “L’amore non è guardarsi negli occhi, ma guardare tutti e due nella stessa direzione” Questo piccolo comandamento l’ho sempre messo in pratica… *** Si ma io perchè son così? Non lo so o forse l’ho sempre saputo, dev’essere per via di qualche remora ancestrale, oppure tutto era … Continua a leggere

Meraviglia…

Questi capolavori      Non ci credereste mai Ma sono stati fatti con le dita Dai bambini diversamente abili che frequentano il centro dove portavo Sara. <purtroppo le foto che ho fatto io non rendono l’idea, perchè non potevo riprenderli da vicino in quanto riflettevano la luce delle finestre. Però vi assicuro che sono perfetti coem se le mani dei … Continua a leggere

non siamo mai soli…

In un giorno lontano, me ne stavo seduta in una sala d’aspetto. Come tutte le sale d’spetto con le poltroncine scomode, attorno ad un tavolino, le solite quattro riviste. Cerano alcune Famiglia Cristiana vecchie, qualche giornale ecclesiastico, essendo in un istituto gestito perlopiù da suore, e un libretto. Presi in mano il libretto, non ricordo il titolo, ma qualcuno si … Continua a leggere