L’Aquila Viareggio…e altro.

Non ho mai voluto parlarne nei miei blog.

Non so perchè, rifiuto, rispetto, superficialità (mia)..non so.

E me ne vergono.

Specie da quando ho conosciuto Mauro, che fa il pompiere, in una caserma qua vicino a casa mia.

Lui è stato ed è la,  sia a L’Aquila che a Viareggio, per lavoro.

Ma fare il Pompiere si sa non è un lavoro è una missione, e l’ho capito da quando ci sentiamo al telefono, lui mi chiama perchè si sente di sfogarsi con qualcuno,  per piangere un po’, per quello che ha visto che lo ha sconvolto.

Non so cosa ci trova in me, ma mi considera un vera amica io lo apprezzo molto, e penso che è bello se qualcuno ha voluto che ci incontrassimo, deve assolutamente servire a qualcosa e io lo ascolto volentieri, e mi commuovo con lui quando mi racconta dello strazio ai funerali di quelle bare piccine, quando mi racconta di quella ragazzina di 12 anni che ha conosciuto, che non ha più nessuno al mondo, ma che non manca mai di ringraziare i suoi soccorritori, di tutta quella gente che in questo periodo ha l’illusione di avere un po’ di attenzione del mondo per il g8, ma che spera che poi non siano slolo chiacchiere…

Io lo ascolto e penso al mio amico Daniele di Viareggio che qua aveva un blog, ma per fortuna sta bene ce lo ha comunicato attraverso Elena, penso che a volte scantono le cose ci giro attorno, per non piangere, oppure per sentirmi arida ma fosre poi così arida non sono e perfino io riesco a commuovermi, come quando ho sentito le parole della figlia di Michael…


Ecco, tutto qua non è molto ma volevo solo farvi partecipe di queste mie nuove sensazioni…

Forse sto crescendo?


L’Aquila Viareggio…e altro.ultima modifica: 2009-07-09T11:31:00+00:00da colorataebuffa
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “L’Aquila Viareggio…e altro.

  1. io invece piango molto,ogni tanto serve anche piangere,per sciogliere le tensioni accumulate.
    sono rimasta anch’io molto colpita da queste tragedie,ho un fratello volontario nelle croce rossa ed è già stato 3 volte a L’Aquila,mi racconta dello strazio di quelle persone
    abbiamo Daniele a Viareggio che fortunatamente si è salvato e spero di poter incontrare al più presto
    queste 2 tragedie mi hanno aiutato a reagire in questo momento brutto della mia vita,io che non devo lamentarmi dei miei acciacchi perchè devo sentirmi fortunata al loro confronto
    oggi non è una buona giornata fisicamente ma psicologicamente sono carica
    spero anch’io un giorno di poterci incontrare e conoscere,sarebbe un giorno speciale
    un bacio
    Elena

  2. Delle volte esprimiamo i nostri sentimenti senza farli esplorede all’esterno, tenendoci dentro le emozioni e le sensazioni del momento tanto da apparire aridi, ma in noi stessi sappiamo che non è così è solo il nostro modo di essere difronte a quanto vediamo e ci colpisce.

    Un abbraccio e buon inizio settimana!

  3. A volte sono così gelosa delle mie sensazioni e dei miei stati d’animo che trovo molta difficoltà nell’esternarli e li tengo chiusi in me rischiando quasi un’implosione.Però ho capito che tutto sta a trovare delle persone profonde come i nostri pensieri a cui poterli confidare..così sapremo di essere realmente compresi.

Lascia un commento